Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Notizie

C’è anche la Franciacorta ne Il Sangue di Montalcino di Giovanni Negri

Pubblicato

il

Si parla anche della Franciacorta e dei suoi vini, o meglio è anche la Franciacorta lo scenario delle indagini del commissario Cosulich sul misterioso omicidio dell’enologo Roberto Candido nel divertente “eno-giallo” Il Sangue di Montalcino, romanzo d’esordio dell’ex segretario del Partito radicale ed ex parlamentare italiano ed europeo, oggi imprenditore e anche produttore di Barolo in quel di La Morra, il giornalista Giovanni Negri.
280 pagine che si leggono tutte d’un soffio, spesso divertendosi, a volte sorridendo, talora essendo indotti a riflettere su talune ipotesi di innovazioni spinte da introdurre nel mondo del vino proposte dai protagonisti del romanzo.
Nella sua indagine che si sposta da Montalcino, teatro del delitto, alle Langhe del Barolo, il simpatico commissario Cosulich arriva, per seguire le tracce degli assassini e partecipare ad un convegno dall’improbabile titolo de “Lo  Spirito di Vino. Gli effetti terapeutici della vite e del vino dall’antichità ad oggi”, anche in Franciacorta, teatro, scrive Negri, di “investimenti colossali che in vent’anni hanno trasformato questo paese in un mito e le bollicine italiane in vere concorrenti dei francesi” (beh, concorrenti: 10 milioni di bottiglie contro oltre 300 milioni…), e tra una flute e l’altra di Brut e di Satèn…
Beh non vi rovino l’effetto del finale a sorpresa del libro, che vi consiglio di leggere, prendendolo come un divertissement, e di cui conto di scrivere presto, diffusamente, su Vino al Vino.
Buona lettura!

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
6 Commenti

6 Commenti

  1. luigi fracchia

    12/12/2010 at 14:59

    Speriamo sia meglio del libro scritto a due mani con Cipresso.
    Illeggibile.
    Comunque, questo visto che è un giallo lo leggerò.
    Luigi

    • Franco Ziliani

      12/12/2010 at 15:07

      quel libro che cita era veramente mediocre, questo é un simpatico, divertente eno-giallo che si legge bene e offre qualche interessante spunto di riflessione che svilupperò su Vino al Vino. Qui volevo solo segnalare che nel libro anche la Franciacorta é presente

  2. luigi fracchia

    12/12/2010 at 15:49

    ERA SOLO UN MOT D’ESPRIT.
    LEGGERò SENZ’ALTRO IL SANGUE DI MONTALCINO.
    COSI COME BERRò FRANCIACORTA.
    LUIGI

    • Franco Ziliani

      12/12/2010 at 15:58

      l’importante, a mio avviso, é che beva vini con una precisa identità e denominazione, come Franciacorta Docg, Trento Doc, Alta Langa Docg, ecc. e non si accontenti di generici “spumanti”…

      • luigi fracchia

        12/12/2010 at 16:41

        Egr. Sig. Ziliani,
        forse non mi sono spiegato.
        la mia era una battuta, sulle capacità di scrittore del sig. Negri.
        Ovviamente gli concedo un’altra occasione per confutare la mia tesi(in realtà tutte le occasioni che vuole prendersi).
        Per ciò che riguarda il bere consapevole, forse, se crede può fare un salto sul mio blog http://www.gliamicidelbar.blogspot.com.
        E’ tanti anni che non bevo “spumanti”.
        con augurio
        luigi fracchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy