Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

TrentoDoc Brut Cantina Aldeno

Pubblicato

il

Denominazione: Trento Doc
Metodo: classico
Uvaggio: Chardonnay, Pinot bianco, Pinot nero

Giudizio:
7


Conosciuta soprattutto per il suo Merlot, vero  proprio vin du pays tale da aver dato origine ad un’ampia rassegna, Mostra e Concorso, dei Merlot d’Italia che qui si svolge ormai da diversi anni, Aldeno, località posta una decina di chilometri a sud ovest di Trento, è sede di una cantina cooperativa, fortunatamente di medie dimensioni, lontana dal gigantismo raggiunto dai tre potenti colossi che monopolizzano e decidono le sorti del vino trentino, che proprio lo scorso anno ha festeggiato il suo primo secolo di attività.
La viticoltura è sempre stata una pratica diffusa nel tempo in zona, e dopo che nell’Ottocento “si affinarono le tecniche di coltivazione” e le colline circostanti il paese poterono coprirsi progressivamente di pergole, mentre nel fondovalle dopo il nuovo taglio dell’Adige le “cesure” delimitano i vitigni di particolare qualità ai quali si affiancano  nuovi terreni sabbiosi e fertili, nel ventesimo secolo e precisamente nel 1910, un gruppo di produttori decise di scommettere sul vino di questa zona e di di unire le proprie fatiche nella Cantina Sociale di Aldeno che rappresenta un esempio del fervido movimento cooperativo che si stava sviluppando in Trentino nel primo Novecento.
L’atto di fondazione con l’elenco dei membri della prima direzione della Cantina Sociale documenta l’intuizione dei contadini, consci che tante piccole realtà avrebbero potuto creare una solida identità, capace di ottenere un’immagine e una forza apprezzabile nel mercato.
Pochi anni dopo nacque addirittura una seconda cooperativa, l’Unione Vinicola Aldeno, e quindi la storia di queste due cooperative accompagnerà per più di mezzo secolo la vita della comunità e del paese di Aldeno, fino a quando, nel 1972 la Cantina Sociale di Aldeno e Unione Vinicola Aldeno si fondarono dando vita alla Cantina Aldeno, nata con l’obiettivo di mantenere vivo negli anni lo storico binomio Aldeno e uva.
Nota soprattutto, come si diceva, per i suoi Merlot e Cabernet, per il Marzemino ed il Lagrein, per il Pinot grigio e lo Chardonnay, la Cantina di Aldeno propone da qualche anno anche un TrentoDoc di buon livello, ottenuto esclusivamente da selezionate uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero, e non millesimato.

Un vino di non grandissime pretese, affinato intorno ai 24 mesi sui lieviti, dotato di un interessante rapporto prezzo qualità.
Perlage abbastanza sottile e persistente, si propone con un colore paglierino di buona intensità e brillantezza, naso abbastanza complesso e compatto di interessante intensità e fragranza, elegante, ampio ben strutturato, con note di mela pompelmo agrumi e fiori secchi in evidenza, una bella venatura minerale a formare un insieme aperto e piacevole.
In bocca attacco asciutto, diretto, incisivo, di buona persistenza e spalla, con nerbo, carattere saldo, acidità ben bilanciata a determinare un insieme ampio e vinoso.

Cantina Aldeno
Via Roma, 76 Aldeno (TN)
tel. +39 0461 842511 – Fax.+39 0461 842655
e-mail: info@cantina-aldeno.it
sito Internet www.cantina-aldeno.it

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy