Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Discussioni

Dopo l’Oltrepò Pavese anche il Trentino pensa a produrre un “anti-Prosecco”

Pubblicato

il

Derive spumantistiche italiche

Allegria bella gente! Non c’è solo l’immaginifico Oltrepò Pavese a pensare di fare concorrenza al Prosecco, lanciando, come ho già scritto, “su larga scala, uno spumante metodo classico più agile degli attuali: con 9 mesi di preparazione rispetto ai 18-24 di un metodo classico tradizionale.
Un prodotto, si dice, che possa scendere sotto la soglia dei 5 euro a bottiglia entrando così in diretta concorrenza con il Prosecco che da tempo domina l’impero del bianco fresco, facile e beverino”!
A progettare uno spumantino veloce, un “prosecchino”, una sorta di “anti-prosecco”, che faccia la concorrenza al Prosecco (Doc e Docg) pensano ora, come ho scritto, anche nella patria di uno dei metodo classico italiani a denominazione d’origine più importanti, il Trento Doc.
E ci pensa proprio una grossa cantina cooperativa, che non vanta una salute ammirevole, visto che è stata commissariata, e produce già uno “spumante” Charmat base Müller Thurgau.
Vogliamo scommettere che a furia di gonfiare la produzione di Prosecco, soprattutto il multiregionale Prosecco Doc veneto-friulan-giuliano, e di pensare a super economiche, cheap, e prive di identità territoriale, alternative, si finirà con il dar vita ad una mega produzione, che non riuscirà, nonostante i prezzi sempre più bassi e risibili con la quale verrà proposta, a trovare mercato?

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
3 Commenti

3 Commenti

  1. Cantastorie

    22/05/2012 at 17:20

    ….potrei chiedere anche in prestito quattrini, se qualcuno accettasse la scommessa….

  2. Pingback: Provocazioni: perché non allargare anche al Trentino l’area di produzione del Prosecco Doc? | Wine-Italy blog

  3. Pingback: Provocazioni: perché non allargare anche al Trentino l’area di produzione del Prosecco Doc? | Il Prosecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy