Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Notizie

Cru storico: uno “spumante” camuno affinato nel lago d’Iseo

Pubblicato

il

Affinare lo “spumante”, pardon, le “bollicine” in profondità, in fondo all’acqua fa proseliti. Ricordate, ne ha parlato anche il New York Times lo scorso anno, il clamoroso caso di Abissi, l’eccellente (posso garantire avendolo provato) metodo classico prodotto da Piero Lugano nella sua piccola azienda Bisson di Chiavari a base di Bianchetta genovese, Vermentino e Pigato, affinato a 60 metri di profondità in località “Cala degli Inglesi” nel cuore del Parco Marino di Portofino?
Dai fondali marini del Mar Ligure ai fondali lacustri del Lago d’Iseo, in provincia di Brescia, il salto è notevole, ma analogo il tentativo. Quello di verificare come matura e come si affina un vino… spumeggiante, a temperatura costante (in questo caso sei gradi) totalmente al buio, a 35 metri di profondità. Artefice di questa sperimentazione, che è stata effettuata nel Lago d’Iseo, nella splendida cornice di Monte Isola nella zona di Peschiera Maraglio,è il giovane produttore camuno Alex Belingheri, animatore dell’Agricola Valcamonica, fondata nel 2004, che da quattro ettari di vigneto posti da 250 a 800 metri di altezza, rigorosamente piantati con uve autoctone, produce, tra l’altro, un metodo classico, definito dalla stampa locale “il primo spumante camuno”.
La produzione è “confidenziale”, visto che conta su poco più di 1500 bottiglie e trenta magnum, ma questo Cru storico millesimato 2010, che si è affinato in fondo al lago da luglio 2011 a metà giugno 2012, (intanto sono state messe in affinamento in fondo al lago altre 7 mila bottiglie) costituisce una notevole curiosità.
L’assaggio di questo metodo classico camuno è previsto per novembre. Ed il progetto dell’entusiasta Alex, che secondo la stampa locale si dice “convinto che sta per nascere in Valle Camonica una nuova Franciacorta”, è raccontato, in sintesi, qui.

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
26 Commenti

26 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPAZIO PROMOZIONALE







I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy