Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Notizie

Notte del Trento Doc a 2000 metri sulla Cima Paganella: 11 agosto

Pubblicato

il

Appuntamento simpatico per gli appassionati della montagna e delle “bollicine” metodo classico sabato 11 agosto ai 2125 metri di altezza del Rifugio la Roda sulla Cima Paganella, da cui si gode una spettacolare vista sulle Dolomiti di Brenta, sul Lago di Garda, il Gruppo del Lagorai e la Marmolada.
Per iniziativa del gruppo “Giovani del Trento Doc”, che lo scorso maggio avevano dato vita al Castello del Buonconsiglio di Trento ad una manifestazione che non aveva pienamente convinto tutti, si è pensato ad una manifestazione, parole degli organizzatori, “ che possa avvicinare i giovani al buon bere senza scadere nelle serate “a gratis” e tantomeno nelle serate di “festa senza testa”.
Come dicono, “abbiamo tutti la necessità e la voglia di sperimentare nuove emozioni che coinvolgendo le realtà di punta in un contesto spettacolare risulti donare ai partecipanti un mix unico e frizzante”.
E pertanto, con l’obiettivo non solo di “creare un evento adatto ai turisti presenti, ma anche creare una serata adatta ai ragazzi trentini, affinché conoscano la montagna anche d’estate e possano degustare prodotti di qualità superiore”, ecco la prima edizione de “La Notte del Trentodoc”, che gli stessi organizzatori, i giovani del Trento Doc, non di uno “spumante” generico, definiscono “una “notte” di presentazione di alcuni spumanti di eccellenza del Trentino rappresentati dai loro stessi produttori”.
Questi giovani “trentodocchisti”, Dorigati, Balter, Revì, Moser, Zeni, Pedrotti, Monfort e Zanotelli, in collaborazione con il Consorzio Skipass Paganella Dolomiti, di Danger Zone Andalo e Apt Dolomiti Paganella, puntano ad avvicinare i giovani alla vita di montagna, alla degustazione dei tipici prodotti della terra trentina e alla cultura del buon bere facendo “festa con la testa”.

Il programma prevede, a partire dalle 17.30, un aperitivo a base di una selezione di TrentoDOC presentati dagli stessi produttori in abbinamento a prodotti tipici e a gustose specialità trentine, per poi attendere lo spettacolare momento del tramonto in Cima Paganella con uno degli scenari più emozionanti delle Dolomiti.
A seguire alle 21 una “fiaccolata in downhill” a cura del gruppo Activity Danger Zone, e la discesa a valle sino alla cabinovia di Andalo.
Per maggiori informazioni:
Azienda per il turismo Dolomiti Paganella: tel. 0461 585836
oppure direttamente al Rifugio La Roda
tel. 348 89 39 544 – 340 58 41 890
e-mail: info@laroda.it

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
6 Commenti

6 Commenti

  1. Pingback: Notte del Trento Doc a 2000 metri sulla Cima Paganella: 11 agosto | Il Prosecco

  2. Pingback: Trentino Wine Blog » Chardonnay del Monte Baldo su Le Mille Bolle Blog

  3. Franco Ziliani

    09/08/2012 at 09:24

    c’è un piccolo mistero su questa Notte del Trento Doc in programma sabato. Un qualcosa cui accenna l’amico Cosimo Piovasco di Rondò sul suo ottimo e battagliero Trentino wine blog http://www.trentinowine.info/2012/08/oddio-mi-sparito-il-trentodoc-e-non-me-ne-ero-accorto/
    quando si chiede come mai alla manifestazione aderiscano solo otto aziende quando all’Istituto Trento Doc aderiscono oltre 30.
    Domanda: tutti gli associati sono stati informati su questa manifestazione o si tratta di un gruppo ristretto, che magari gode della “benedizione” politica di qualche potente, di “autoconvocati”?
    Me lo chiedo perchè dal Trentino mi è giunta voce che quanto hanno organizzato è stato completamente all’insaputa delle altre aziende. Se così fosse questo è il solito modo “carbonaro” di gestire le cose in Trentino…

    • Cosimo Piovasco di Rondò

      10/08/2012 at 16:43

      Bellissima questa degli “autoconvocati”… sarebbe pure bello se..si trattasse di autoconvocazione….ma temo piuttosto…che si tratti di .. “convocati”

  4. Caro sig. Ziliani, spero non si offenda se approfitto del post per segnalare un’analoga manifestazione che in Valle Camonica organiziamo dal 2009, si chiama “un vino all’altezza” e consiste in una serie di degustazioni dei vini di tutte le aziende aderenti al consorzio di tutela organizzate nei rifugi lungo l’intero arco della stagione estiva.
    grazie
    http://terrauomocielo.net/2010/06/29/valle-camonica-la-stagione-dei-rifugi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy