Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

Franciacorta Extra Brut Nefertiti Dizeta 2006 Vezzoli

Pubblicato

il

Pronto a subire, come puntualmente è accaduto quasi ogni volta che ho scritto dei suoi vini, quelli dell’azienda che ne porta il nome, oppure la Derbuscocives, o ancora un vino creato dai figli, le contestazioni, alcune corrette nella forma, altre ancora puramente provocatorie e senza senso ed espresse per il puro gusto di rompere, che ogni post dedicato ai suoi vini ha suscitato, torno a scrivere, spinto da una banale evidenza, il fatto che i suoi vini ed il suo modo di produrli, il loro stile, mi piacciono, dei Franciacorta di Giuseppe Vezzoli.
Di questa realtà produttiva nata nel 1994, ma forte di una lunga esperienza familiare nel settore che risale ad alcune generazioni precedenti, orgogliosamente erbuschese, che controlla un numero considerevoli di ettari vitati (circa 60) ma destina solo una piccola parte delle uve ricavate alla produzione a proprio marchio.
Lo faccio, chiedendomi per inciso cosa abbia fatto di particolare Vezzoli per sollevare, più di qualsiasi altro produttore franciacortino di cui mi sia capitato di scrivere, tali contestazioni, spinto dalla eccellente performance raggiunta, in un’ampia degustazione alla cieca di una settantina di Franciacorta Extra Brut e Pas Dosé, da un vino che in passato mi aveva convinto meno degli altri della gamma, dell’ottimo Rosé, uno dei migliori della sua tipologia, del Brut millesimato o del Satèn.
Sto parlando del “top di gamma” Nefertiti, dal nome della celebre regina egiziana scelto per sottolineare le doti di eleganza e piacevolezza che il vino dovrebbe presentare, ed in particolare dell’Extra Brut Nefertiti Dizeta, ovvero Dosage Zero, quindi senza nessuna aggiunta di sciroppo di dosaggio, uno Chardonnay in purezza la cui tecnica di produzione prevede la fermentazione in barrique delle basi, legno dove il vino sosta 8 mesi e una permanenza di 40 mesi sui lieviti.
In passato assaggiandolo la presenza del legno, che Vezzoli ama utilizzare, con efficacia e misura anche nei Franciacorta della gamma dei Derbusco Cives, mi sembrava non perfettamente calibrata e un po’ troppo invadente.
Con il millesimato 2006, che ho degustato insieme a numerosi altri Extra Brut, l’armonia mi sembra invece essere stata raggiunta, a tutto vantaggio della piacevolezza e della bevibilità, considerando che si tratta di un Franciacorta “gastronomico” che si esprime al proprio meglio una volta portato a tavola e abbinato giudiziosamente a piatti a base di pesce, e non di un Franciacorta da servire come aperitivo.
E così, da un campione con sboccatura novembre 2011, ho ricavato queste impressioni: colore paglierino verdognolo non di grande intensità, ma brillante e luminoso, perlage fine e continuo, naso molto fresco, vivo, salato, con una bella componente sapida e minerale viva e affilata molto fragrante e piacevole. Bocca molto fresca, nervosa, di grande scatto energia e dinamismo, ha continuità, nerbo acido preciso, buona persistenza lunga e bolla viva e croccante e finale ampio, fresco, godibile e ricco di sapore.

Azienda agricola Giuseppe Vezzoli
Via Costa Sopra 22 Erbusco BS
Tel. 030 7267579
e-mail: info@vezzolivini.it
sito Internet www.vezzolivini.it

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
9 Commenti

9 Commenti

Lascia un commento

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy