Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Discussioni

Prosecco uno più uno a meno di sei euro. Ritornano i prezzi stracciati dello spumante veneto

Pubblicato

il


Era da qualche tempo che non segnalavo più su questo blog la proposta di qualche Prosecco, Docg o Doc poco importa, a prezzi stracciatissimi in qualche canale della GDO.
Non l’ho fatto non perché non mi fosse possibile pescarne qualcuno, ma perché semplicemente cercarlo (e trovarlo) mi sembrava una sorta di “accanimento terapeutico”.
Ora però, di fronte ad un’offerta, proposta dal 25 ottobre al 7 novembre, da uno dei canali più importanti della Grande Distribuzione italiana, Esselunga, una promozione presentata in questi termini, “uno lo paghi, l’altro è gratis”, pensando alle migliaia di ettari vitati e destinati a Prosecco Doc, in Veneto e Friuli Venezia Giulia (direi molto più precisamente Friuli, visto che nell’area di Prosecco, in provincia di Trieste, continua a non essere permesso di piantare un solo ettaro di Glera), al trionfalismo un po’ becero e provinciale di chi parla di Prosecco come di una grande macchina da guerra che sta per stritolare lo Champagne e ogni altra spumantistica concorrenza, non posso far finta di niente. E lanciare il solito, inutile, lo so bene, segnale d’allarme.

Perché se il vedere proposte sullo scaffale due bottiglie di Prosecco Doc della Cantina Trevigiana a 5,79 euro complessivi (uno + uno gratis) può essere salutato come un segnale di salute e non invece un segnale preoccupante di sovrapproduzione, allora vuol dire che di vino e del mercato del vino io in oltre 25 anni di attività come cronista enoico non ho (ancora) capito un tubo. So bene che la stessa offerta propone con le identiche, non esaltanti, modalità, anche due bottiglie di Chianti Docg Otto Santi a soli 4,29 euro e due Soave Nibai di Cesari a 5,75, ma nessuno si sogna di celebrare la situazione di queste due grandissime Docg venete e toscane come accade con il Prosecco.
Una cosa è certa: con la produzione in aumento di Prosecco a denominazione semplice o garantita, di proposte a prezzi tanto stracciati ne vedremo ancora, soprattutto da qui al Natale e alla fine dell’anno. E non c’è proprio da rallegrarsi per questo modo di (s)vendere i vini…

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
8 Commenti

8 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPAZIO PROMOZIONALE







I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy