Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Champagne che passione!

Il Canada riconosce l’AOC Champagne

Pubblicato

il

ChampagneCalifornia

Vietate le vendite di California Champagne sul territorio canadese

Buone notizie di inizio 2014 dal Canada sul fronte del riconoscimento e del rispetto delle denominazioni d’origine. Dopo un lavoro durato parecchi anni il Comité interprofessionnel du vin de Champagne (CIVC) ha portato a casa un ottimo risultato, ovvero l’entrata in vigore, dal primo gennaio, del divieto di vendita in terra canadese del fantomatico “California Champagne”, ovvero sparkling wine di produzione californiana che ostenta spudoratamente in etichetta la dizione Champagne.

 Lo scorso maggio, facendo seguito al Brasile, era stata la Cina, quinto mercato estero al di fuori dell’Europa, a riconoscere l’appellation Champagne registrandola e assicurando una protezione estesa ed efficace contro ogni uso abusivo e ora tocca al Canada riconoscere nel concetto d’indicazione geografica un rispetto dei diritti di proprietà individuali che designano un determinato prodotto espressione di una regione determinata “le cui caratteristiche risultano sia dalle condizioni naturali della regione che dal savoir-faire dei produttori locali”.

CaliforniaChampagneBarefoot

Ora gli Stati Uniti nel loro mancato riconoscimento dell’appellation Champagne si trovano come isolati tra il Canada ed il Messico, che già in passato aveva proceduto ad analogo riconoscimento.

Come non concludere che questa bella notizia conferma un’evidenza, ovvero che “il n’est Champagne que de la Champagne”?

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy