Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Discussioni

Riflessioni sul “Sistema Prosecco” dopo il disastro di sabato sera a Refrontolo

Pubblicato

il

MappacompletaterritoriProsecco

Mercoledì su Vino al vino ho pubblicato – potete leggere qui – alcune riflessioni sulle contraddizioni del “Sistema Prosecco” alla luce di quanto accaduto sabato sera presso il Molinetto della Croda di Refrontolo in provincia di Treviso, nel cuore della zona di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, e alle accuse che sono piovute sul celebre vino veneto ed i suoi vignaioli di avere impiantato troppe vigne con una “coltivazione intensivae massiccia che ha cancellato boschi per fare viti e vino”.
Ho ricordato alcuni articoli di un importante organo di stampa locale, la Tribuna di Treviso che ha denunciato che “tra le ragioni della tragedia vanno messi, con ragione e senza isterismi, l’impianto massiccio di vigneti al posto del bosco e la scarsa manutenzione dei corsi d’acqua minori”. E in altro articolo ha parlato dello “stato di mala-conservazione ed consumo delle colline del Prosecco. È stato denunciato un sistema territoriale emunto dall’attività di coltivazione intensiva e massiccia che ha cancellato boschi per fare viti e vino. Le conseguenze? Un generale indebolimento dei costoni, l’incapacità del territorio di rispondere alla natura così come faceva una volta”.
Mi auguro che questa tragedia, che ha provocato quattro morti, sia l’occasione giusta per fare chiarezza, per appurare le responsabilità, se ci sono, per riflettere su un sistema produttivo che non può essere portato a modello e mostra pesanti contraddizioni.

_____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Vino al vino
http://www.vinoalvino.org/ e il Cucchiaio d’argento!

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy