Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

Nebbiolo d’Alba spumante Rosé Extra Brut Poderi Colla

Pubblicato

il

  • Nebbiolo d'Alba
    Denominazione
  • classico
    Metodo
  • Nebbiolo
    Uvaggio
  • 5
    Giudizio

L’ennesima riprova che Re Nebbiolo, anche bollicinato e rosé, fa miracoli..

Formidabili i miei langhetti! Quando si mettono in testa di dimostrare all’universo mondo che sono i numeri uno del vino hanno la forza tremenda della dinamite, per dirla con Guccini e non li fermano nemmeno cannoni e carri armati…

Non basta loro miracoli enoici mostrare mediante quei Maradona, Pelé, Messi, Sandro Mazzola, Van Basten del vino che corrispondono al nome di Barolo e Barbaresco, e di farci godere con campioni (pensate a Platini, Rivera, Boniek, Rummenigge, Corso, Beccalossi, Gigi Riva, Matthäus, Gullit, Javier Zanetti…),come Barbera d’Alba, Langhe Freisa, Dolcetto d’Alba (Dogliani, Diano, Ovada, ecc.), Pelaverga di Verduno, Nascetta di Novello, e tutto quanto di meraviglioso si produce nelle vigne dell’albese.

No, boia fauss, i miei langhetti da qualche anno si sono messi in testa l’idea brillantissima di far vedere i sorci verdi alla stragrande maggioranza dei bollicinari di quella zona spumantistica bresciana di cui non ricordo mai il nome, mi sembra finisca con ….corta, di non aver complessi di inferiorità, sono entrambi in gamba e diversi, verso i trentini del Trento Doc, di fare ciao ciao sorpassandoli agli eterni incompiuti del meraviglioso Oltrepò Pavese, e si sono inventati quella cosa strepitosa in grande crescita che è l’Alta Langa Docg.

E se non bastasse qualcuno di loro, non potendo aderire, perché le loro bolle non rientrano nel disciplinare della Docg piemontese, che non contempla l’uso anche del vitigno principe, il Nebbiolo, si è messo a produrre formidabili metodo classico, rosé e non, base Nibieu…

E’ il caso del mio amico Sergio Germano (il cui Barolo Serralunga ho contribuito a fare arrivare a Parigi tramite Francesca Camerano e la sua Ardesiaco) di cui ho celebrato qualche mese orsono il fantastico Extra Brut Rosé Rosanna, ma anche di una Maison storica come la Poderi Colla di San Rocco Seno d’Elvio alle porte di Alba, di cui a gennaio vi ho raccomandato di non perdere (90% Pinot nero e dieci per cento Nebbiolo la composizione della cuvée) l’ottimo Extra Brut Blanc de Noirs.

Ora i Colla se ne sono appena usciti, applausi prego!, con un prodotto nuovo e antico al tempo stesso, un Nebbiolo d’Alba spumante Rosé Extra Brut affinato qualcosa come sei anni sui lieviti, da uve Nebbiolo dell’annata 2013,  dégorgiato nel gennaio 2019, ideale omaggio al Nebbiolo Spumante Rosè Metodo Champenoise prodotto nella vendemmia del 1961 (anno in cui il sommo bresciano Franco Ziliani, reduce dalla scuola enologica di Alba, produceva il primo Pinot di Franciacorta) da Pietro Colla, le cui ultime bottiglie sono state ancora bevute pochi anni fa.

Pochi sanno – mi ricordano Federica e Pietro Colla, “che la Doc Nebbiolo d’Alba prevede la possibilità di produrre uno metodo classico, così ci è sembrato coerente e naturale scegliere questa denominazione per il nostro nuovo spumante”, e “nel 2013 Pietro ha avuto la disponibilità di un ottimo mosto sia per qualità che per quantità, quindi ha deciso di rifarlo. Abbiamo assaggiato diverse volte questo spumante negli anni ed abbiamo avuto la conferma che il nebbiolo resta tale anche se spumantizzato: ha bisogno di tempo. Ecco perché un 60 mesi, a nostro modo di vedere non è possibile fare un metodo classico da nebbiolo con permanenze sui lieviti brevi.

Prodotto in poco più di un migliaio di bottiglie, prezzo al pubblico intorno ai 30 euro (standing ovation per il fantastico rapporto prezzo qualità) questo Nebbiolo Rosé Extra Brut è stato sboccato nel 2019, senza aggiunta di zuccheri né di liqueur.

dav

Io l’ho degustato e fatto assaggiare la scorsa settimana a Bergamo, insieme al grande Rosé sempre di Nebbiolo prodotto in Oltrepò Pavese da Doria, a Fabio Epis e agli amici dell’Enoteca con cucina Red wine bar in via Moroni 63 a Bergamo, e questa bottiglia di bollicine metodo classico nebbiolose albesi ci ha estasiato.

dav

Colore aurora, alba rosa pallido, luminoso e brillante, perlage finissimo, ha mostrato subito il suo carattere, gli attributi, la classe imperiosa, con un bouquet complesso, ricco, persistente e finissimo con note di scorze di arancia, zafferano, mandorle, sale, pietra, rosa canina, sale e pietra, teso, fragrante, freschissimo.

Bocca affilata, essenziale, precisa e fiammeggiante, una sorta di raggio laser vinoso, lungo, verticale, teso, ma largo e sostenuto, perché è Nebbiolo signore e signori, mica pizza e fichi, con una tensione, una vibrazione lunga, una sapidità e una freschezza, un nerbo acido da fuoriclasse.

Io ve l’ho detto, ora fate voi e mettetevi in fila, pregando i Colla di darvene qualche bottiglia…

Poderi Colla

San Rocco Seno d’Elvio 82, 12051 Alba

Email: info@podericolla.it

telefono: +39 0173 290148

Sito Internet https://www.podericolla.it/it/

Attenzione!:

non dimenticate di leggere anche Vino al vino http://www.vinoalvino.org

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
10 Commenti

10 Commenti

  1. Francesco

    08/09/2020 at 10:30

    Sale e pietra mi pare si sia dimenticato di scrivere. Oltre ai giocatori della Torino di Superga

  2. Renato

    08/09/2020 at 10:46

    Il vino non lo conosco. L’etichetta invoglia zero. Ricorda gli spumanti in vendita nei discount 20 anni fa. L’abito non fa il monaco, pero’…

    • Renato2

      09/09/2020 at 13:48

      No guarda se ne scrive il Ziliani di sicuro è top !

      • Franco Ziliani

        09/09/2020 at 23:32

        Quanto le devo?

        • Renato2

          10/09/2020 at 07:13

          Lascia stare per stavolta

          • Franco Ziliani

            10/09/2020 at 18:27

            Chi è lei? Cosa vuole? Come si permette?

          • Renato2

            11/09/2020 at 11:25

            Visto che è libero lo spazio commento ma cosa è successo che non pubblica piu’ ?

          • Franco Ziliani

            11/09/2020 at 13:02

            Lei è forse ubriaco di Prosecco?

  3. Renato2

    13/09/2020 at 10:36

    Lei è forse ubriaco di tutte le campionature , indifferente la zona ?

    • Franco Ziliani

      13/09/2020 at 10:52

      lei forse, anzi senza forse, é un perfetto cretino, che come un coniglio senza palle usa un nickname per palesarsi e far capire al mondo che imbecille sia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy