Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

Oltrepò Pavese Pinot nero metodo classico Pas Dosé Cuvée More Castello di Cigognola

Pubblicato

il

  • Denominazione: Oltrepò Pavese
  • Metodo: classico
  • Uvaggio: Pinot nero, Meunier
  • Giudizio: 4,5
1

Invece di una bolla senza quarti di nobiltà un metodo classico oltrapadano esemplare

La prima reazione, vista l’etichetta, un insopportabile bianco e nero che mi evoca i ricordi di ruberie e soprusi, di scudetti rubati, arbitri comprati e tanta arroganza torinese, è stata di prendere la bottiglia e buttarla dalla finestra. Tanto più pensando che i proprietari dell’azienda produttrice di questo eccellente metodo classico Pinot nero 100%, che mi ha riconciliato con la terra oltrepadana dopo l’esperienza tragicomica dell’assaggio di una bottiglia mediocre, assolutamente imbevibile, del tutto priva di quarti di nobiltà, non sono dei piciu qualsiasi ma portano un cognome sacro  per noi interisti.

Un cognome che evoca Coppe dei Campioni stravinte, campioni come Mazzola, Corso, Sarti, Burgnich, Facchetti, e in tempi più recenti Javier Zanetti, Stankovic, Cambiasso e allenatori che si chiamavano Helenio Herrera e José Mourinho, mica un gobbo come tale Conte… Un cognome che mi basta sentirlo e mi vengono conati di vomito…

Poi, vinta l’iniziale repulsione, ho stappato, mi sono goduto lo spettacolo del colore, un paglierino brillante luminoso traslucido, con un perlage sottile e continuo di grande vivacità, il bouquet fresco, fine elegante, agrumato, ben sapido con un tocco di pasticceria e crosta di pane, fiori bianchi freschi, ananas e ho cominciato a bere, e la bottiglia si è progressivamente vuotata. Mica quello che accade quando hai la sventura di stappare bottiglie che di “blasonato” hanno solo il lignaggio della produttrice, e ti mettono solo tristezza, e tanta pena per chi le produce e ha il coraggio di commercializzarle…

Una gran bella bottiglia di Pinot nero metodo classico (dovrebbe esserci anche un po’ di Meunieur, ma il sito Internet, piuttosto macchinoso, non è molto chiaro a questo proposito) questo Pas Dosé Cuvée More del Castello di Cigognola, ospitato in un posto meraviglioso, un antico castello, dal 1981 proprietà della famiglia Moratti (tutti in piedi, pensando ad Angelo, al figlio Massimo, presidenti immortali, a suo fratello Gian Marco, volato in cielo troppo presto due anni orsono, dopo aver dimostrato grandissime capacità come imprenditore e petroliere ed essere stato benemerito sostenitore di quella cosa splendida che è stata la Comunità di San Patrignano) oggi condotta dalla vedova, una gran Signora, già ottimo Sindaco di Milano dal 2006 al 2011, valido Ministro dell’Istruzione (altro che l’Azzolina!) dal 2001 al 2006, come Donna Letizia Moratti. E dal suo giovane figlio Gabriele.

Un Oltrepò Pavese Pinot nero metodo classico esemplare, che online viene via intorno ai 22 euro, affinato dai 18 ai 24 mesi sui lieviti, sboccatura del febbraio di quest’anno, curato in ogni dettaglio dall’ex consulente del Castello, Riccardo Cotarella, e dal suo collaboratore Emilio Renato De Filippi. Due tecnici ai quali se, puta caso, io fossi una bella contessa altera e piena di sé e fossi proprietario di una azienda grande azienda vinicola in terra oltrepadana, magari a Rocca de’ Giorgi, io mi rivolgerei per una consulenza. Così magari i vini prodotti migliorerebbero…

E stappandoli invece di redigere note di degustazione desolanti come “vino triste e malinconico sin dal suo colore grigiastro ramato, tipo Pinot grigio, perlage quasi assente o non pervenuto, naso impercettibile, inespressivo stanco, seduto, privo di vivacità, che mostra solo note di frutta gialla matura e nessuna freschezza, nessuno charme olfattivo” e ancora “bocca molle, evoluta, estenuata, senza nerbo, piatta, una nota di mela cotta e frutta sciroppata, gusto dolcino, banale, un vino privo di personalità, bottiglia stanca già al capolinea. Sembra di bere un vino fermo, anche piuttosto deludente, per notizie delle bollicine sul palato, sulla freschezza, sul nerbo acido rivolgersi a Federica Sciarelli a Chi l’ha visto”, scriverei ben altro.

Ad esempio scriverei, come faccio bevendo il Pas Dosé Cuvée More del Castello di Cigognola, attacco in bocca vivace, nervoso croccante sapido di bella freschezza e vivacità energia e croccantezza, ha bell’allungo, coda lunga e viva, grande equilibrio e piacevolezza.

E la bottiglia, com’è accaduto con questo ottimo Oltrepò Pavese Pinot nero metodo classico Pas Dosé, si vuoterebbe e non resterebbe praticamente piena, impossibile da bere, come mi è capitato di fronte al Cépage senza quarti di nobiltà e con scarsissima qualità della contessa Ottavia.

Tutti e due Oltrepò Pavese e figli del Pinot nero, ma che abisso tra i due!…

n.b. non dimenticate di leggere anche il nuovo blog personale www.francoziliani.it e Lemillebolleblogwww.lemillebolleblog.it

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
antonio
04/12/2020 13:10

Molto interessante! Sia questo prodotto e anche Cuvée Angelo arriveranno nei nostri magazzini di Londra tra pochi giorni e li metteremo subito in commercio ( gia’ sono presenti sul sito ) e grazie anche a questa tua impeccabile presentazione, che tradurro’ fedelmente e pubblichero’ sul nostro blog, faremo di tutto per fare un ottimo marketing e vendite a Castello Cigognola.

Seguimi su Facebook

SPAZIO PROMOZIONALE









I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


LEGGI IL MIO BLOG PERSONALE!

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x