Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Giramenti di... bolle

Scoperta l’azienda produttrice di Franciacorta a prezzi di saldo: è Cà d’Or

Pubblicato

il

Quale logica industriale c’è nello svendere a prezzi tanto bassi?

Non ci voleva il talento di Sherlock Holmes per scoprire chi fosse l’azienda franciacortina che, come ho scritto qui, prosegue nel malvezzo caro alle Chiara Ziliani (nessuna parentela per fortuna) e in passato ai Muratori di Villa Crespia di proporsi sul mercato non con il proprio nome a prezzi decenti, ma con marchi di fantasia a prezzi di saldo.

Più caro di venti centesimi rispetto ai 8,29 euro, cui viene proposto, ormai con logica industriale simil proseccara il Brut Cuvée Imperiale della Guido Berlucchi, ultimo per ora della serie, scontato del 50%, a 8,49 euro invece di 16,98, il Franciacorta Brut, presentato sui volantini della catena Italmark come “spumante Franciacorta Docg” con marchio Santa Giulia, è opera, mi è bastato andare in un punto vendita e fotografare, dell’azienda Cà d’Or di Timoline di Corte Franca.

Azienda che ha un bel presentarsi sul proprio sito con parole altisonanti tipo “il progetto Ca’ d’Or, nato dall’incontro tra due amici a rappresentare rispettivamente una nobile storica Cantina di Franciacorta ed una famiglia di professionisti, attiva nel marketing e nella creatività” e ancora “Ca’ d’Or è un segno distintivo che sa unire storia, qualità ed estro. A testimonianza di queste tre qualità, una preziosa maschera decorata sulle nostre bottiglie che ci riporta alle origini veneziane del marchio”.

E poi si definisce come un “marchio storico, unico, tutto made in Italy”, rivendica che i propri “pregiati vini sono contenuti in bottiglie dal proprio design esclusivo, tra bellezza e funzionalità, decorate con una preziosa maschera, simbolo indelebile dell’antica storia del marchio Ca’ d’Or, le cui origini sono datate al 1501, e di quella eleganza, propria dello stile di antiche nobili famiglie di conti italiani”, propone le sue cuvées di Franciacorta Grande Vintage, Selezione Vintage, Collection Réserve, in bottiglie di foggia particolare con ricami dorati in etichetta, ma poi, quando si tratta di fare cassa, si inventa una Collezione Santa Giulia, comprendente anche un Durello e un Pinot grigio delle Venezie e fa promozione, natalizia, a prezzi stracciati.

Domanda: ma se Italmark, che non fa beneficienza, che deve avere il suo giusto utile dalla vendita delle bottiglie “spumante Franciacorta Docg” con marchio Santa Giulia, a 8,49 euro, quanto le avrà pagate? Ipotizzando una cifra intorno ai 7,50 mi chiedo, quale logica produttiva, quale disegno industriale, c’è nello (s)vendere Franciacorta Docg, mica Prosecco o uno spumante generico a prezzi tanto bassi?

Attenzione!:

Non dimenticate di leggere anche Vino al vino http://www.vinoalvino.org/ e il mio nuovo blog personale www.francoziliani.it

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Daniele
Daniele
20/12/2020 17:22

Le egiastato fatto notare che a questi przzi, 50 cent piu o meno, oggi si trovano anche champagne. Li il problema non si pone?

Daniele
Daniele
20/12/2020 18:02
Reply to  Franco Ziliani

Ziliani ma che memoria ha? 3 o 4 gg fa su sto blog ha discusso con un lettore che le ha portato vari esempi di champagne venduti a 9 euro o giu di li. Io non li ho visti, ma se non ho male interpretato, ho capito che il lettore ha mostrato (quantomeno privatamente) le prove.
Ora ne parliamo?

Silvia
Silvia
20/12/2020 21:26
Reply to  Franco Ziliani

ed eccolo qui. 9,69 €
Ora puo pure sostenere che io abbia falsificato la foto..ok

ziliani-min_optimized (1).jpg
Carlo mercelli
Carlo mercelli
21/12/2020 08:59
Reply to  Franco Ziliani

“Non esiste, impossibile, non è vero!”….tacccc…foto…”ok esiste ma sono eccezioni”. Ahahahh. A volte è divertente sto sito.

Ale
Ale
22/12/2020 23:45
Reply to  Franco Ziliani

Non capisco perché le danno scandalo i prezzi bassi di Barolo e Franciacorta e non quelli degli Champagne

Anto
Anto
22/12/2020 23:44
Reply to  Franco Ziliani

Anche a meno, sul volantino il prezzo dinuna bottiglia di Champagne è 10.99 €.

Seguimi su Facebook

SPAZIO PROMOZIONALE











I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


LEGGI IL MIO BLOG PERSONALE!

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

10
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x