Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

Trento Doc Extra Brut 2015 Altilia Le Vide

Pubblicato

il

  • Denominazione: Trento Doc
  • Metodo: classico
  • Uvaggio: Chardonnay
  • Giudizio:
2

Dal cappello del mago dell’enologo Massimo Azzolini una bollicina da applausi

Buone notizie dal Trentino, lo scenario del Trento Doc, la denominazione bollicinara metodo classico della terra del Concilio, del Marzemino, del Teroldego e della Nosiola, si arricchisce continuamente di nuovi protagonisti.

Una settimana fa vi ho parlato dell’ottimo Extra Brut Burlandel di Mauro Giovannini, buonissimo e dal grande rapporto prezzo-qualità, e oggi eccomi a sottoporre alla vostra attenzione un altro Extra Brut, millesimato 2015, eccellente, una bottiglia che mi ha convinto senza esitazioni. Stappata e bevuta gioiosamente.

Certo, questi piccoli produttori non intaccheranno di certo lo strapotere dei dominus della denominazione, i Lunelli della Ferrari, che portano a casa, nella maniera che solo io ho raccontato, in un coro di super elogiative prestazioni degne di Monica Lewinsky, ma intanto continuano a svendere allegramente, come facevano sotto Natale e non solo nella GDO, in compagnia dei colleghi bresciani della Guido Berlucchi, negli autogrill, ma vivaddio! arricchiscono un panorama che, come ho verificato ad ottobre con una entusiasmante maxi degustazione di 70 cuvées, si fa ogni anno sempre più interessante.

La nuova scoperta di cui voglio parlarvi porta l’autorevole firma enologica di un enologo di lungo corso e grande esperienza, (da non confondere con un omonimo che fa vini anche in Bulgaria, da Neragora) Massimo Azzolini, che è stato per 16 anni direttore di Madonna delle Vittorie ad Arco, ha operato per 10 anni in Franciacorta, dove oggi cura i vini del simpaticissimo Gian Mario Bariselli, alias I Barisei, ha consulenza a Gavi alla Mesma, ed in Trentino da anni si diletta a fare cose non convenzionali.

Parlando con lui per saperne di più sul suo Trento, di cui ero venuto in possesso grazie ad un altro trentino, che opera in provincia di Bergamo, Paolo Zadra, figlio del grande e indimenticabile Carlo, per anni attivo al Castello di Grumello, ho scoperto che è cugino di un amico carissimo, Giuseppe Tognotti, che ha creato il miracolo di Maso Michei, oggi venduto a Martin Foradori aka Hofstätter, ovvero alcune delle più entusiasmanti bollicine metodo classico trentine e italiane che abbia mai bevuto.

Azzolini da tempo voleva farsi un suo metodo classico, ha un figlio viticoltore innamorato della vigna che ha studiato a San Michele e ha piantato 3 ettari di vigna a Ronchi di Ala proprio vicino a Maso Michei, di cui una parte dedicato a basi spumante.

Per ora il suo progetto si è concretizzato in questo Trento Doc Extra Brut (e altre due tipologie, di cui conto di parlarvi presto) tramite la collaborazione con la Degli Azzoni Wines società che ha una lunga tradizione di investimenti diversificati sul territorio nazionale, e ha voluto includere nei suoi orizzonti il Trentino, terra dalla spiccatissima e storica vocazione vitivinicola. Un progetto molto ambizioso, con ottime prospettive di sviluppo. Ecco quindi il progetto AltiliA, che vuole richiamare sia le alte cime che sorgono nei luoghi dove lo spumante nasce, sia la qualità che si propone di raggiungere.

LeVide, questo è il nome della nuova s.r.l. che ha sede nel comune di Predaia; e “significa, nel dialetto locale, “le viti” e rappresenta un toponimo diffuso nel circondario, a riprova del fatto che in questa zona la coltivazione della vite ha una storia che risale molto indietro nel tempo. Nei siti archeologici del luogo è ampiamente testimoniata la venerazione che gli antichi abitanti (i Reti) tributavano al vino, protagonista dei loro riti religiosi. Da quel punto, la storia del vino si è dipanata come “fil rouge” dell’economia agricola della valle.  Il suolo, il clima,l’esposizione sono l’ideale per far nascere una materia prima di altissima qualità”.

Da vigne, 7-8 ettari tra trentino sud e nord, a Nord collina di Trento, a sud zona Ala in prossimità dei vigneti della Cadalora, ecco questo Chardonnay in purezza, affinato da 24 a 30 mesi sui lieviti, che non ha fatto malolattica e non ha toccato legno, sboccatura 2019, che bevuto alcuni giorni fa mi ha veramente colpito, per un carattere, lo si prenda come un complimento, quasi franciacortino, perché accanto alla freschezza dello Chardonnay di alta collina e montagna trentina ha mostrato un’ampiezza, una struttura, una pienezza che riscontro nei migliori metodo classico della zona spumantistica bresciana.

Colore paglierino oro brillante e luminoso, perlage fine e continuo nel bicchiere, che non poteva essere che il mio favorito, quello prodotto da Italesse e inventato da Luca Bini da Isera, conducator della splendida Casa del vino della Vallagarina,  naso ampio, caldo, agrumato, solare, con note di ananas pompelmo di buona larghezza e densità in evidenza, accenni di fiori e frutta gialla e una leggera vena che richiama la pasticceria.

Ampio in bocca, ben secco, strutturato, pieno, intensamente vinoso, più largo che verticale per un gusto molto persistente e di grande soddisfazione per un Trento Doc molto gastronomico, davvero da provare.

E non dimenticate di visitare anche:

Vino al vino http://www.vinoalvino.org/ e il mio nuovo blog personale www.francoziliani.it. E il nuovo canale Youtube https://www.youtube.com/watch?v=MltATjzDhAs

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguimi su Facebook

SPAZIO PROMOZIONALE









I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


LEGGI IL MIO BLOG PERSONALE!

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x