Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Champagne che passione!

Habemus Sir Winston 2012!

Pubblicato

il

Sul mercato la nuova annata della leggendaria cuvée de prestige di Champagne Pol Roger

Ricevo e molto volentieri pubblico, essendo come tutti gli amanti dello Champagne un estimatore assoluto della Maison Pol Roger e di questa cuvée de prestige leggendaria, il comunicato stampa, diffuso dal suo importatore italiano, la Compagnia del vino di Saverio Notari, relativa all’entrata in commercio di questo capolavoro. Conto di raccontarvene lo splendore tra qualche tempo.

È arrivata sul mercato da poche settimane l’annata 2012 del Sir Winston Churchill, lo Champagne di punta della storica Maison Pol Roger: alla sua 19ma edizione, questa Cuvée è nata con l’intento di celebrare con uno champagne straordinario, la grande amicizia che lega da sempre le famiglie Churchill e Pol Roger.

Prodotta per la prima volta solo in formato magnum nell’annata 1975, la Cuvée Sir Winston Churchill è stata presentata solo dieci anni dopo nel 1984 a Blenheim Palace (dimora ancestrale di Churchill) e da allora Pol Roger non ha mai smesso di onorare la tradizione riservando ancora oggi al Regno Unito il primo assaggio di ogni nuova vendemmia.

Il massimo riserbo è mantenuto sia sulla composizione che sul numero di bottiglie prodotte (estremamente limitato); i formati sono quelli classici da 0.75 e 1.5 L, con una novità dalla vendemmia precedente (la 2009) della messa in produzione di soli 100 pezzi nel formato 3 litri in cassa deluxe.

In Italia Pol Roger è distribuito in esclusiva da Compagnia del Vino, una delle più importanti aziende Italiane di distribuzione che rappresenta Famiglie del vino selezionate per storia, qualità e rappresentatività del territorio di produzione; per il Sir Winston Churchill il prezzo in enoteca è di 270 euro per il formato 0,75, e 600 euro per il formato Magnum.

La 2012 è probabilmente una delle cinque migliori annate di sempre, una delle grandi vendemmie del secolo per lo Champagne e questo Winston Chruchill – che come nella conclamata annata 2008 si discosta in potenza dalle annate precedenti – ce lo dimostra: colpisce per la sua persistenza, per la sapidità, la finezza e la lunghezza infinita di un sorso che sembra non finire mai. Il suo quadro aromatico presenta l’elegante finezza e la vibrante freschezza che aveva già contraddistinto l’annata 2008, a cui si aggiunge però una ricchezza di frutto avvincente.

Dalle tonalità oro antico con splendide sfumature argentee e un perlage fluido, al naso il bouquet si dispiega tra note di vaniglia e brioches, banana, papaia, fiori di tiglio, gelsomino, agrumi, albicocca, zenzero candito, nocciola a cui si aggiungono accenti minerali. In bocca è dinamico, generoso, a tratti esuberante, dove si riscontrano aromi di mandorle tostate, miele di acacia, liquore alla nocciola e pan di zenzero. Indiscutibilmente complesso, rivela così il suo grandissimo potenziale di invecchiamento.

Nel creare la sua Cuvée de Prestige, la Pol Roger ha voluto esaltare le caratteristiche che Sir Winston Churchill maggiormente apprezzava negli Champagne: l’ampiezza, la struttura, il corpo e la maturità. Come detto il blend è gelosamente custodito dalla famiglia: al Pinot Noir che predomina conferendo robustezza si unisce una percentuale variabile di Chardonnay che chiude con eleganza e finezza.

Ottenuto unicamente da uve provenienti dalle zone Grand Cru Pinot Noir e Chardonnay, da vigne già in essere quando Sir Winston Churchill era in vita, questa cuvée è prodotta solo in annate eccezionali ed è sempre l’ultima ad essere immessa sul mercato in rispetto, ancora una volta, delle preferenze di Churchill che amava vini maturi impreziositi dall’azione del lento scorrere del tempo.

Il mosto è sottoposto a una fase di doppia sedimentazione: la prima subito dopo la pressatura e la successiva, – a freddo e che si protrae per circa 24h – avviene in vasche d’acciaio ad una temperatura di 6 °C. La fermentazione in acciaio ha luogo ad una temperatura che non supera i 18 °C ed ogni varietà – così come le singole parcelle è lavorata separatamente.

Segue la fermentazione malolattica; la seconda fermentazione avviene in bottiglia – ad una temperatura di 9 °C – in appositi locali situati a 33 mt sotto il livello stradale dove il vino rimane per il remuage, rigorosamente effettuato a mano. La mousse fine e persistente per la quale il Pol Roger è rinomato, si deve principalmente alla permanenza in queste cantine che garantiscono condizioni climatiche uniche.

Una curiosità per questa nuova annata 2012: per la prima volta la capsula è interamente color oro.

In sintesi:

– Champagne millesimato

– Assemblaggio: mai rivelato e segretamente custodito dalla famiglia. Indubbia la presenza del Pinot Noir e del più fine Chardonnay

– Affinamento in cantina: 8-11 anni

– Dosage: 7g/L

– Dégorgement: almeno 6 mesi prima della messa in commercio

– Annate Sir Winston Churchill prodotte: 1975, 1979, 1982, 1985, 1986, 1988, 1990, 1993, 1995, 1996, 1998, 1999, 2000, 2002, 2004, 2006, 2008, 2009 e  2012 

A PROPOSITO DI POL ROGER

Pol Roger è uno dei grandi nomi i dello Champagne, una delle pochissime Maison ancora oggi di proprietà dalla famiglia del fondatore: 170 anni di storia e 6 generazioni che hanno saputo creare uno Champagne simbolo di artigianalità ed esclusività. In Italia è distribuito da Compagnia del Vino, una delle più importanti aziende di distribuzione vini italiane che rappresenta Famiglie del vino selezionate per storia, qualità e rappresentatività del territorio di produzione.

La storia della Maison Pol Roger ha inizio nel 1849 ad Aÿ, quando un giovanissimo Pol Roger, rampollo di una famiglia di notai da generazioni, in crisi finanziaria per l’improvvisa malattia del padre, si inventa vignaiolo per risollevare le sorti della famiglia.  

Il successo è repentino, grazie alla scelta di Pol che orienta da subito la produzione verso il dosaggio Brut intuendo le preferenze di quello che il principale mercato di allora – la Gran Bretagna – avrebbe preferito.  Alla morte del fondatore, nel 1899, l’azienda si è già trasferita ad Epernay, capitale dello Champagne ed è gestita dai figli George e Maurice, cui si deve l’annessione del nome “Pol” al cognome che diventerà Pol-Roger.

La Prima Guerra Mondiale e il proibizionismo non fermeranno la crescita del brand, ma è nel periodo post bellico che il più grande estimatore di questa Maison entra a far parte della storia dell’azienda: Sir. Winston Churchill. Determinante fu l’incontro dell’allora Primo Ministro con la giovane Odette Wallace, moglie di Jacques Pol-Roger, durante il ricevimento presso l’ambasciata britannica a Parigi per festeggiare la firma dell’armistizio.

Bella, temeraria, amante dei ricevimenti e con un’innata affinità con l’universo anglosassone, Odette Pol-Roger conquistò immediatamente Winston Churchill che, una volta lasciata la Francia, diede istruzioni affinché ogni qual volta egli vi avesse fatto ritorno, Odette fosse stata sua ospite a cena. Churchill prediligeva i vini maturi, complessi, arricchiti dall’azione del tempo e per questo, per ogni importante ricorrenza, Odette gli faceva recapitare una cassa di Vintage 1928, quello servito durante il loro primo incontro anni prima.

A 10 anni dalla scomparsa del celebre statista, nel 1975, la Maison decise di mettere in produzione una Cuvée de Prestige che avrebbe portato il suo nome ed esaltato le preferenze di Churchill in fatto di Champagne: struttura, complessità e lungo affinamento. Lanciata sul mercato solo nove anni dopo – nel 1984 – la Cuvée Sir Winston Churchill è oggi alla sua diciannovesima annata e può essere annoverata tra i più prestigiosi Champagne al mondo.

La Maison Pol Roger (fornitore ufficiale della Corona Britannica) è situata al numero 44 dell’Avenue de Champagne a Epernay, con una cantina che si dirama per ben 7 km ad una profondità di 33 metri sotto al livello stradale. I vigneti Pol Roger raggiungono oggi un’estensione di 92 ettari, tra la Valle della Marna, la Côte des Blancs e la Montagne de Reims: le vigne di proprietà costituiscono fra il 50 e il 55% degli approvvigionamenti – una grossa percentuale per i parametri della Champagne – mentre le altre uve sono fornite da viticoltori fidelizzati, legati al brand da contratti a lungo termine.

I tre vitigni tipici della Champagne, Pinot Noir, Chardonnay e Pinot Meunier, si ritrovano in parti più o meno uguali nel vigneto e nelle uve acquistate. La vendemmia è esclusivamente manuale, per garantire una perfetta raccolta e qualità delle uve. Il know-how di Pol Roger si riscontra anche nella pratica della seconda schiumatura a freddo (per 24 ore a 6 °C), per conservare al meglio la freschezza e gli aromi del frutto.  

La filosofia di produzione della Pol Roger si basa su lunghi invecchiamenti per raggiungere la vinosità e la rotondità che gli sono tipiche. La Maison Pol Roger è ormai rimasta l’ultima in Champagne a effettuare il remuage completamente a mano sull’intera produzione confermando l’importanza che hanno per l’azienda la componente artigianale della produzione e il sapere che si tramanda da generazioni.

Attenzione!:

Non dimenticate di leggere anche Vino al vino http://www.vinoalvino.org/ e il mio nuovo blog personale www.francoziliani.it e il mio nuovo canale You Tube https://www.youtube.com/channel/UCVXjB6pMu52N9Z3AZbgSEaA

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguimi su Facebook

SPAZIO PROMOZIONALE









I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


LEGGI IL MIO BLOG PERSONALE!

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x