Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Per la precisione...

È nato un nuovo comico in Franciacorta: il presidente del Consorzio

Pubblicato

il

Brescianini, occhio a non fare la fine di Pinocchio…

Clamoroso a Erbusco! Come apprendiamo da una puntuale cronaca del quotidiano locale più importante, il Giornale di Brescia, l’annuale assemblea del Consorzio Franciacorta che si è tenuta ieri ha rivelato la nascita di una nuova stella della comicità.

A star is born, o forse, visto che il Consorzio (a me risulta che la cosa non trovi consenso unanime…) punta alla Cina come nuovo mercato su cui puntare, bisognerebbe scrivere “a stal is boln”, pronto per essere il nuovo protagonista di Zelig, anche se lo vedrei bene, come Gianfranco D’Angelo dei tempi nostri per un remake di Drive In.

La stella, un mattatore, un istrione della battuta (e come diremo oltre anche della bugia) ha i capelli rossi, è milanista (conditio sine qua non, pare, per diventare presidenti dell’ente consortile della zona spumantistica bresciana) è un marcantonio alto e robusto che si chiama Silvano Brescianini.

Intendiamoci, il presidentissimo, alla testa di un Cda che sarà prorogato fino alla primavera del 2022, aveva già dato in passato grandi prove del proprio talento di comico, non si sa bene se involontario o meno, come quando nel 2017 aveva raccontato ad alcuni esponenti della stampa britannica, che ascoltandolo avevano visto in lui un emulo di Mister Bean, che il Prosecco avrebbe tirato la volata al Franciacorta in UK, ma alla riunione del Consorzio di ieri si è superato.

Al grido di “qualità assoluta”, che non si è capito se si riferissea tante bollicine bresciane noiose che di qualitativo hanno ben poco, oppure se lanciasse una mission, o esprimesse una pia illusione, the symply Red of Franzacurta ha osservato che “Il 2020 è stato un anno complicato e l’inizio del 2021 ha dato segni di incertezza, ma rimaniamo ottimisti spiega il presidente-. Il 2020 si è chiuso con un calo dei volumi dell’11%, credo questo possa essere visto come un discreto risultato se confrontato con le performance dei nostri competitors” e ha parlato di risultati positivi.

Ad esempio “i risultati nella Gdo e le ottime performance delle vendite on-line: Franciacorta è risultata essere tra le denominazioni più richieste a testimonianza della qualità e della forza del marchio verso il consumatore finale. Poi c’è da segnalare la crescita sul mercato svizzero; gli apprezzamenti che riceviamo dagli Usa. In futuro dedicheremo sempre più attenzione alla Cina”.

Capisco il cercare di dimostrare che la bottiglia sarebbe piuttosto mezza piena che mezza vuota, ma presentare come una performance del 2020 la diffusa presenza delle bollicine bresciane nella GDO come una novità, un nuovo successo, mentre sono anni e anni che tanti marchi franciacortini, compreso quello dell’azienda diretta dal presidentissimo, sono presenti nella grande distribuzione organizzata, spesso, come ho fatto tante volte notare, con uno svaccamento dei prezzi a livelli da Prosecco, è un esercizio di raro equilibrismo.

Brescianini si è poi dedicato ad uno dei suoi temi prediletti, “la sostenibilità”, affermando che “il futuro del Franciacorta è legato a doppio filo alla sostenibilità, concetto che si lega indissolubilmente a quelli del biologico e della biodiversità”. Non ci ha detto però se rientrino nel progetto delle “Linee guida per una viticoltura sostenibile”, che al momento non sono vincolanti per i soci del Consorzio, ma lo diventeranno presto, quei bei vigneti “giardino” e modello che possiamo ammirare percorrendo l’A 4 da Milano in direzione Brescia posti bordo autostrada poco prima del casello di Rovato, proprietà, dicono i malevoli, dell’azienda di un precedente presidente del Consorzio. Vigneti da cui l’azienda potrebbe ricavare un fantastico cru autoroute che potrebbe funzionare come ottimo carburante per camion.

Il meglio però il presidentissimo, le battute che ottengono l’effetto di far sganasciare dal ridere il pubblico davanti al quale vengono pronunciate, e magari suscitano in qualcuno la tentazione di urlare “facce ride’ ancora”, l’ha riservato, aggiudicandosi nel contempo il premio Pinocchio, quando ha affrontato la spinosa questione dell’invenduto. Sentitelo: “Non si segnalano casi di cantine eccessivamente appesantite dall’invenduto. Anche se la pandemia ha in alcuni casi causato situazioni di stress finanziario”.

Brescianini, Brescianini, perché racconta balle? Intendiamoci, non lo dico io che lei è un bugiardello, ma sono i numeri, le statistiche, i dati ufficiali a dimostrarlo. Consultando questo sito Internet chiunque può rilevate che a fronte delle giacenze 2017 che erano di 469.396 ettolitri, le giacenze del 2018 sono salite a 521.349 ettolitri, con un incremento dell’11% e l’andamento di inizio 2021, contrariamente a quanto racconta l’aspirante protagonista di Zelig, non è positivo.

Basta andare sul sito Internet del Ministero delle Politiche Agricole, per vedere dai dati ICQRF Cantina Italia che al 31 marzo 2021 le giacenze sono salite a 603.250 ettolitri.

Che dire dunque allo smemorato di Provaglio d’Iseo, consigliandogli una bella cura a base di fosforo, se non ricordargli che le bugie hanno le gambe corte?

Attenzione!:

Non dimenticate di leggere anche Vino al vino http://www.vinoalvino.org/ e il mio nuovo blog personale www.francoziliani.it e il mio nuovo canale You Tube https://www.youtube.com/channel/UCVXjB6pMu52N9Z3AZbgSEaA

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguimi su Facebook

SPAZIO PROMOZIONALE









I SUGGERIMENTI DI VINOCLIC


LEGGI IL MIO BLOG PERSONALE!

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x